Chiudi X

 

 

Recupera Password

Storia Associazione Cuochi Romagnoli

L'associazione Cuochi Romagnoli nasce nel 1977 al Teatro Novelli di Rimini, con l o scopo di allargare la conoscenza della cucina Romagnola al di fuori della nostra regione conprendendo le province di Ferrara,Ravenna e Forlì contando un totale di 650 soci. 



La prima sede era sita presso il ristorante la balena di Riccione.Il primo Presidente fù Luigi Ciavatti, i soci fondatori oltre al sopracitato Presidente furono:Del Magno Duilio, Moras Claudio, Andruccioli Alfonso Romano, Monti Antonio, Paganelli Erio, Giungi Luciano,Casadei Primo, Neri Ferdinando, Giuliodory Francesco, Casali Giuseppe Neri Ferdinando. Nel 1980 fù eletto Presidente Gino Angelini e il nuovo consiglio direttivo composto da: Moras Claudio, Marzola Antonio, D'Addiego Vito, Bendi Piero, Rizzardi Bruno,Vecchi Riccardo, Siligini Alfredo, Assirelli Angelo, Paolucci Africo, Chiari Federico, Ferrarini Sergio, Semprini Domenico.



Questo direttivo fù confermato per ben tre mandati.Nell'arco degli anni l'associazione ha avuto l'onore di partecipare ha i più importanti concorsi culinari nazioli e internazionali con ottimi risultati riuscendo sempre in quello che è da sempre il suo primo obbiettivo, cioè dara rilevanza della cucina romagnola nel mondo, riguardo a questo non possiamo dimenticare come l'apporto dell'ex presidente Gino Angelini contribuì ad asportare la nostra cucina negli Stati Uniti. Uno dei passi significativi dell'associazione fù la pubblicazione della rivista "Madia" fondata nel 1981 da: Gino Angelini, Moras Claudio, Mazzolini Elsa, Barducci Egisto, Zucchi Mario; la Madia era una rivista che veniva distribuita nel territorio ai cuochi soci dell'associazione,nata perchè si voleva un periodico che a differenza della rivista nazionale parlasse più dello specifico degli interessi, evente e problematiche dei cuochi romagnoli. 



Nel corso degli anni sono diventate associazioni indipendenti in quanto diventate province autonome le sedi di Ferrara (1992), Ravenna (1993), e Forlì e Cesena (2004);ma nonostante quelle scissioni l'associazione Cuochi Romagnoli continua a coltivare e portare a termine nuovi obbiettivi come partecipare ai vari programmi televisivisulle maggiori reti nazionali tramite il Presidente Moras Claudio "Domenica in" (1984-85), "il pranzo è servito"(1991),"uno mattina"(1996-97),"la vecchi fattoria"(1998-99),collaborando poi con varie riviste e radio nazionali. Sempre tramite il suo Presidente Moras Claudio l'associazione cuochi romagnoli insignita di importanti riconoscimenti:"Collegium Cocorum"della Federazione Italia Cuochi, Presidenda Cuochi Emilia Romagna dal 1996 al 2002,Vicepresidenza della Federazione Italiana Cuochi dal 1991-92, membri del nastro verde d'Europa dal 1988, membri dell'Union Europeenne des Gourmets dal 1986, riconosciuti a livello mondiale dalla "WACS"dal 1996.Nel Festeggiare i 30 anni di attività dell'associazione cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro i quali hanno contribuito alla riuscita di tanti obbiettivi come:



I Presidenti,i tesorieri,i segretari, e i consiglieri tutti;un grazie particolare atutti gli sponsor grazie ai quali abbiamo sostenuto le spese negli anni, ma il ringraziamento più importante và ai soci ed al loro contributo in tutti i nostri eventi. Sinceramente grazie a tutti color i quali non siano stati riportati in questo articolo.